IL PUNTO NAVE CON GLI ASTRI DI NOTTE: PERCHÉ NON SI PUÒ FARE.

Blu-Blog

20130416-071605.jpgContrariamente a quanto si può credere, nella navigazione marittima non è usuale fare il punto nave astronomico (cioè osservando nel cielo le stelle ed i pianeti) in piena notte. Questo nonostante nell’oscurità assoluta gli astri brillino di più.
Per fare un punto nave astronomico occorre un sestante, cioè uno strumento ottico con cui si misura l’angolo tra il corpo celeste e l’orizzonte. Di notte però l’orizzonte non è facilmente identificabile, e quindi risulta estremamente difficoltoso usare un sestante.

 

 

20130416-071614.jpgIl momento migliore per poter eseguire un punto nave con l’ausilio degli astri, è al crepuscolo nautico, ovvero l’intervallo di tempo impiegato dal Sole per passare da una “depressione” compresa fra -6° e -12°. Questo significa che il sole deve essere al di sotto della linea dell’orizzonte con un angolo di almeno 6°.
In questo intervallo di tempo mentre gli astri già sono ben visibili nel cielo, anche la linea…

View original post 63 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...