OOPART

Oggi vi voglio segnalare un sito che ho appena scoperto, non so quanto attendibile siano le notizie in esso presenti, però sono delle notizie che avevo già sentito a suo tempo in tv e in altri siti.

Sicuramente , sono presenti degli argomenti che stuzzicano la mente, che ci crediate o meno, penso che sia il caso di dare un’occhiata e di leggere qualcuno degli articoli presenti in questo sito :http://www.setiufo.org/oopart/oopart.html

Nel sito in questione si parla dei così detti oopart, è un termine che deriva dall’acronimo inglese Out Of Place ARTifacts (reperti o manufatti fuori posto), coniato dal naturalista e criptozoologista americano Ivan Sanderson per dare un nome a una categoria di oggetti che sembrerebbero avere una difficile collocazione storica, ossia rappresenterebbero un anacronismo.

Annunci

8 pensieri su “OOPART

  1. Ho letto molto, riguardo ai cosidetti oopart e mi sono fatto un’idea. Perchè sono pochissimi i ricercatori ufficiali che hanno il coraggio di avventurarsi in questo argomento di confine, direi quasi proibito ? Spulciando in internet per un po di anni mi sono reso conto che esiste da almeno una settantina d’anni una specie di filtro delle conoscenza (al cui vertice c’è lo Smithsonian Institute ) che impone ai ricercatori di evitare accuratamente qualsiasi tentativo di dimostrare, anche se supportato da evidenze scientifiche inoppugnabili, che tali reperti risalgono a epoche remote antichissime. ( Il caso più eclatante è quello della Dott.ssa McIntire ) E’ ovvio che se un ricercatore rischia di : essere isolato, privato dello stipendio, deriso dai colleghi, e impedito di insegnare, si guarda bene da proporre teorie alternative, anche se supportate da prove inoppugnabili. Temo che per tanto tempo ancora, purtroppo non avremo mai e poi mai il piacere e il privilegio intellettuale di avere un serio ricercatore, che, libero di pregiudizi possa avventurarsi in questo settore, finchè la stessa scienza non si scrollera di dosso gli imponenti pregiudizi che la spingono , fin dall’inizio degli anni 50 a creare e a pianificare un vero e proprio debunking a iniziare dal fenomeno UFO. Questo fenomeno è emblematico : perchè fin dall’inizio non è stato trattato come qualsiasi altra branca della scienza ? Perchè gli scienziati di allora non si sono chiesti con tranquillità, trattando la materia come qualsiasi altro fenomento da indagare : cosa sono questi oggetti, quanti sono spiegabili e quanti non, cosa ci sfugge di tale fenomeno ? Affrontiamolo , serenamente. No , questo non è avvenuto, subito si è creata attorno una cortina fumogena di ironia, di disagio, di follia. Chi diceva di aver visto strani oggetti ne cielo, veniva ubito considerato pazzo, a volte addirittura isolato dalla sua stessa comunità, il che spingeva tantissimi al silenzio, a volte a discapito di centinaia di avvistamenti perfettamente sincronizzati. Ora che diversi archivi di diversi paesi sono stati desecratati si è dimostrato che segretamente diverse nazioni studiavano seriamente il fenomeno e lo si documentava, e senza pregiudizi. Ora nessuno ci ride più sopra, di fronte a tanta evidenza. Lo stesso averrà per gli oopart in futuro, ne sono certo, gli indizi sono troppi e prima o poi esploderanno in faccia agli ipocriti e agli scettici di tutto il mondo.

    Mi piace

  2. Caro Ernesto, bell’argomento.
    Questo in sintesi il mio pensiero, che mi ha allontanato dai cosiddetti Oopart e un po’ da tutto il mondo del mistero.

    Gli Oopart (Out Of Place Artifacts) sono oggetti fuori posto che riaffiorano dal passato dai luoghi più disparati, e vengono considerati da molti ricercatori prove dell’uso di avanzate tecnologie in tempi remoti con non velati riferimenti agli extraterrestri (crop circle, le figure di nazca, xochicalco, i teschi di cristallo, scheletri giganteschi, ecce ecc)

    Ma ci sono oggetti fuori posto e oggetti fuori posto. E poi cosa significa fuori posto?
    Una piramide posta sul fondo del mare non vedo cosa c’è di fuori posto. I maya hanno costruito le loro piramidi come gli egiziani. E’ altamente probabile che le abbiano costruite altre civiltà, contemporanee o antecedenti. Non si è nemmeno certi sulla reale data delle costruzioni delle piramidi.
    Né abbiamo un dettaglio particolareggiato dei movimenti geologici delle Terra. Una data area può essere stata inghiottita dal mare o sprofondata per cause ancora sconosciute. Forse anche i campi flegrei tra 10000 anni saranno sprofondati. Anche Pozzuoli sarà un oggetto fuori posto?

    Le piramidi di Giza.
    Oggi costruiamo case con vista sul mare, sulla montagna (tanto per fare un esempio). Gli egizi che non avevano una bella vista hanno orientato le loro piramidi (la butto lì) allineate con la costellazione di Orione, verso qualcosa di particolare che è lì costantemente in bella vista. Senza voler entrare nelle “vere” implicazioni religiose, discorso lungo e intrigante allo stesso tempo. Gli stessi faraoni si consideravano degli dei.
    Non capisco perché le piramidi sono costruzioni fuori posto e a maggior ragione di origine extraterrestre.

    Poi ci sono tanti reperti effettivamente fuori posto, ma non è stato trovato nessun segno o resto di tecnologia “avanzata” che li abbia realizzati ( strumenti, arnesi, macchinari, laboratori, scritti, laser, frese o torni alieni 😆 ) . Nulla.

    In questi casi dovrà essere necessariamente la scienza a dover dare risposte (col tempo) e non lasciarla nelle mani di sognatori per vendere libri e magari per 5 minuti di gloria.

    Alle volte penso che ci comportiamo come i religiosi che attribuiscono a divinità tutto ciò che sfugge.
    Per quale “ragionevole” motivo c’è bisogno di mettere di mezzo civiltà evolute di origine sconosciuta o aliene?
    Il dubbio è tollerabile, ma che resti solo come dubbio fino a prove contrarie.

    Poi ci sono una infinità di falsi. E su questo non mi dilungo.

    La cautela, quindi, è d’obbligo (credo) perché poi la gente fa presto a crederci. Perché l’uomo ha bisogno del mistero. Vedi il moltiplicare di trasmissioni anti-scientifiche che hanno prolificato e prolificano in Tv ed hanno molta presa.

    Poi, come ho detto, un giorno quando scenderanno gli alieni sulla Terra e costruiranno una piramide, spostando i blocchi di pietra con i loro caterpillar alieni, allora tutto sarà chiaro.

    Scusami se ci ho scherzato un po’ ma così si capisce meglio.
    Ciao carissimo.

    Mi piace

  3. Caro Ernesto, grazie per la tua gentilezza.
    Perché ho lasciato la pista dei misteri?

    E’ stata la mia prima passione. Tutti amiamo il mistero.
    E poi mi divertivo a programmare in html. Ora i blog lo fanno in automatico, non c’è più gusto come non si programma più in basic, cobol, C, e così via.

    A dire il vero mi è dispiaciuto.
    La mola dell’abbandono è stato il fatto che ovunque mi rigiravo questi misteri erano attribuiti ad alieni venuti dallo spazio. A civiltà evolute autori delle mega strutture in pietra. Le piramidi rivolte verso Orione è la prova evidente di una costruzione aliena rivolta vero la loro costellazione. I blocchi di pietra spostati con la levitazione magnetica o cose del genere.
    Pile elettriche fasulle, grafiti e disegni mal interpretati. Insomma tutto “doveva” essere necessariamente di origine extraterrestre.
    Civiltà al di là dei 15.000 forse sono esistite, ma certamene non erano alieni. C’è una letteratura su questo che alle volte è disgustosa. E più leggevo più mi disgustavo.

    Ovviamente rispetto i ricercatori “seri” che non si avventurano in conclusioni affrettate.

    Una mente scientifica cerca risposte certe non può accettare conclusioni su reperti dove c’è molta speculazione e forse malafede.
    Forse un giorno sarò smentito. Per ora meglio l’astronomia e l’astrofisica, dove gli illusionisti hanno meno spazio.
    Ciao

    Mi piace

    • Ma quindi Bruce, tu ritieni se ho ben capito che alla fine c’è ben poco di reale in tutta questa storia degli oopart?
      Voglio dire le tue ricerche ti hanno portato a credere così? Sono d’accordo con te sulla storia degli alieni, almeno credo eh eh… per quanto riguarda civiltà passate magari sviluppate, chi lo sa…
      Sto leggendo un libro dal titolo il codice di Giza e dal tutolo puoi capire che parla delle piramidi, ma quindi lasciami capire che tu sappia ste piramidi sono o non sono in direzione dei punti cardinali? Hai sentito la notiza che avrebbero trovato una piramide vicino le isole azzorre sott’acqua? se fosse vero sarebbe interessante.. che ci fa li? chi lha costruita, da quanto tempo^?

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...