Harvard fa scorrere il sangue negli organi bio-stampati in 3D

IL REPLICATORE

zigzag-650px I tessuti umani artificiali biostampati rappresentano la promessa di un futuro in cui qualsiasi parte del nostro corpo fisico potrà essere sostituita, a partire da cartilagine e tessuti molli fino ad organi completi e funzionanti come pelle, fegato e reni. Grazie a aziende come Organovo, GESIM, EnvisionTEC, e molte altre, gli scienziati hanno oggi accesso a bioplotters, macchine in grado di stampare tessuti biologici attraverso un processo simile alla stampa inkjet.

Al posto dell’inchiostro, queste macchine utilizzano degli idrogel, che sono gel composti da cellule vive. Questi gel sono assemblati seguenti le istruzioni CAD per formare i tessuti. Il bioprinting ha compito giganteschi passi avanti in questi ultimi mesi, ma il più grande ostacolo ancora da superare  il motivo per cui gli scienziati non erano ancora in grado di darci anche una stima – anche solo approssimativa – di quando saremmo stati in grado di avere organi stampati perfettamente funzionanti, era…

View original post 583 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...