Verso una diagnosi strumentale dell’autismo – Le Scienze

Quando pensano a concetti che coinvolgono interazioni sociali, nelle persone affette da autismo non si attivano le aree cerebrali che presiedono alla rappresentazione di sé, come  avviene invece nei soggetti normali. La risonanza magnetica funzionale, che è in grado di rilevare questa differenza si candida quindi a diventare il primo strumento diagnostico di tipo biologico per un disturbo psichiatrico

Source: www.lescienze.it

See on Scoop.itScienza&Ebooks

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...