L’agenzia spaziale italiana scopre un lago sotteraneo su Marte

Chi l’avrebbe mai detto? La NASA questa volta deve lasciare il passo ad un agenzia di un altro paese, più precisamente l’ASI(Agenzia Spaziale Italiana), la piccola agenzia se paragonata alla NASA, ha letteralmente stravinto sull’agenzia spaziale americana riguardo ad una delle maggiori scoperte degli ultimi decenni in ambito astronomico.

L’ASI ha infatti scoperto su Marte, più precisamente sotto la sua superficie, nella regione denominata Planum Australe sotto la calotta di ghiaccio del Polo Sud ,ad una profondità di 1,5 Km, un lago di acqua salata dal diametro di 20 Km.

Il prezioso elemento riesce a mantenersi allo stato liquido proprio grazie ai sali, che agiscono da antigelo abbassando il punto di congelamento, ed è per questo che d’inverno vengono sparsi sulle strade, per evitare che gelino. La sensazionale scoperta, pubblicata sulla prestigiosa rivista Science, è stata annunciata nel corso di una conferenza stampa presso la sede dell’Agenzia Spaziale Italiana (Asi), rilanciata in tutto il mondo dal canale televisivo di Science. È una scoperta tutta italiana. Italiano è, infatti, il radar che, come un rabdomante spaziale, ha trovato l’acqua nelle viscere marziane: si chiama Marsis (Mars advanced radar for subsurface and ionosphere sounding) e da più di 10 anni scandaglia Marte fino a 4-5 chilometri di profondità a bordo della sonda europea Mars Express, in orbita attorno al Pianeta rosso.

Per approfondimenti, vi inserisco il link dove si parla di questa sensazionale scoperta e dove potrete trovare l’intervista allo scienziato italiano che ha contribuito in maniera fondamentale a tale scoperta.

Approfondimenti sulla scoperta dell’agenzia spaziali italiana

Fonte: Il Fatto quotidiano

 

 

 

Annunci

La sonda Maven è arrivata su Marte. Ci svelerà il passato del pianeta rosso

Dopo un viaggio di 10 mesi, è entrata in orbita intorno al pianeta rosso. E’ la prima missione interamente dedicata all’atmosfera marziana e ci aiuterà a capire perché è diventato un pianeta così arido e deserto

Source: www.repubblica.it

La missione di Maven,sarà quella di studiare l’atmosfera del pianeta rosso e di svelarci i suoi segreti.

See on Scoop.itScienza&Ebooks